02 86882236

General conditions of selling

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

INFORMAZIONI IMPORTANTI PER CHI DESIDERA PARTECIPARE AD UN’ASTA


1. DEFINIZIONI


LUCAS MILANO SRL, (d'ora in poi Lucas)
con sede a Milano in via Nino Bixio n.32; P.Iva 10756740964


Sito: http://www.lucasaste.it


Lotto: bene messo in vendita all’asta;


Didascalia: descrizione del Lotto sua stima secondo l’opinione di Lucas.


Acquirente: la persona fisica o giuridica che in relazione al lotto fa, in asta, l’offerta più alta
accettata dal banditore;


Codice del Consumo: il Decreto Legislativo del 6 settembre 2005, n. 2016; Codice Urbani: il
Decreto Legislativo del 22 gennaio 2004, n. 42 e sue successive modificazioni o integrazioni;


Diritti d’asta: il compenso dovuto a Lucas dall’ Acquirente in relazione all’acquisto del lotto,
calcolato in misura percentuale indicata nel presente documento e nel catalogo al Prezzo, oltre a
qualsiasi importo dovuto a Lucas dall’Acquirente a titolo di IVA o di importo in sostituzione di IVA
o qualsiasi altro importo dovuto;


Condizioni Generali di Vendita: le presenti condizioni generali di vendita;
Contraffazione/falso: secondo la ragionevole opinione di Lucas, l’imitazione di un lotto offerto in
vendita, non descritta come tale nel catalogo d’asta, creata a scopo di inganno su paternità,
autenticità, provenienza, attribuzione, origine, fonte, data, età, periodo, che alla data della vendita
aveva un valore inferiore a quello che avrebbe avuto se il lotto fosse stato corrispondente alla
descrizione del catalogo d’asta. Non costituisce una contraffazione un lotto che sia stato restaurato o
sottoposto ad opera di modifica di qualsiasi natura (tra cui il ritocco, la ridipintura e sovra
dipintura);


Prezzo d’aggiudicazione: il prezzo a cui il lotto viene aggiudicato al martello in asta dal banditore
all’Acquirente, al netto dei Diritti d’asta e qualsiasi altra spesa;


Spese: si intendono tutte le spese, in relazione all’acquisto di un lotto, dovute dall’Acquirente a
Lucas e comprendono (ma non si limitano a): tutte le imposte di qualsiasi tipo, spese di magazzino,
eventuali i costi di imballaggio e di spedizione, le spese di recupero delle somme dovute
dall’Acquirente alla Lucas in quanto inadempiente, eventuali spese di perizia e/o autentica, il diritto
di seguito, che l’Acquirente si impegna a pagare e che spetterebbe al Venditore pagare in base
all’art. 152, comma 1, Legge 22 aprile 1941, n. 633;


Stima minima: è la cifra minima alla quale viene offerto in vendita il lotto, indicata come stima più
bassa in catalogo. Essa è sempre considerata accettata e confermata dall’Acquirente che decide di
partecipare al telefono.


Ammontare dovuto: il Prezzo d’aggiudicazione, oltre ai Diritti d’Asta e alle Spese;
Venditore: la persona fisica o giuridica che conferisce a Lucas, in qualità di mandataria con
rappresentanza, il diritto esclusivo di offrire in vendita in asta il lotto. Nel caso sia offerto in vendita
un bene in comproprietà, Venditore sarà considerato ciascuno dei comproprietari il quale assumerà
solidalmente nei confronti di Lucas tutti gli obblighi derivanti dal contratto di Mandato a Vendere
Non è escluso che la Lucas possa presentare propri beni in asta.
Lingua unica riconosciuta: i lotti sono descritti in Didascalia e presentati dal banditore in lingua
italiana, pertanto ogni errore di traduzione scritta o orale, nonché di errata comprensione, non
pregiudica l’esito dell’asta.


Valuta unica riconosciuta: ogni rapporto economico con Lucas è unicamente regolato in Euro.


2. INFORMAZIONI IMPORTANTI PER L’ ACQUIRENTE


2.1 I lotti sono offerti in vendita dalla Lucas. La Lucas che agisce in nome e per conto del
Venditore in qualità di mandataria con rappresentanza dello stesso; nell’ interesse di
questo si prodiga nei modi che ritiene opportuni realizzare il miglior risultato d’asta.
La vendita del lotto deve considerarsi avvenuta tra Acquirente e Venditore, in quanto la
Lucas agisce come intermediaria in qualità di Mandataria. I potenziali Acquirenti sono
tenuti a consultare il Sito per prendere visione della catalogazione più aggiornata dei lotti
presenti in catalogo, comunque accettano, partecipando, eventuali modifiche alla
descrizione e definizione dei lotti che il battitore può fare oralmente prima che il lotto
stesso sia messo in vendita all’asta.


2.2 Le presenti Condizioni Generali di Vendita possono subire modifiche, tale eventualità è
resa nota mediante un avviso affisso nella sala d’asta o tramite un annuncio fatto dal
banditore prima dell’inizio dell’asta. Il potenziale Acquirente è pregato di consultare
prima di ogni asta le Condizioni Generali di Vendita esplicitate nel sito della Lucas, in
sala d’asta, comunque di chiedere informazioni circa eventuali modifiche, partecipando
all’asta si dichiara edotto e consapevole delle reali condizioni di vendita vigenti al
momento dell’aggiudicazione.


2.3 DIDASCALIA E/O DESCRIZIONE.
Ogni descrizione scritta e/o verbale della Lucas riferita ad un determinato Lotto in
relazione ad una manifattura, marca, autore, origine, autenticità, provenienza,
attribuzione, data, età, periodo, origine di ambito culturale o geografico, fonte, qualità,
provenienza, riferimenti commerciali o bibliografici, stato di conservazione, se indicato,
come il prezzo, la stima o il valore, ovvero tutto ciò che forma le Didascalia e sono da
intendersi puramente indicative. Esse rappresentano unicamente la nostra opinione e
valutazione di un determinato Lotto. Inoltre Lucas o chi per essa ha compilato le
Didascalie non si possono in nessun modo ritenersi responsabili degli errori o delle
omissioni di qualsiasi forma, salvo i casi comprovati di dolo o colpa grave, della Lucas,
dei suoi dipendenti, collaboratori o consulenti. Esse sono espresse in italiano, talvolta
tradotte, senza alcuna responsabilità sia di eventuali errori concettuali, di battuta e/o di
traduzione. Le stime sono espresse in Euro.


2.4 I DIRITTI D’ASTA.
Ad ogni Lotto aggiudicato sono applicati i Diritti d’Asta del 25% (20,492 + IVA 22%).
2.5 IVA.
Un’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) è applicata ai Diritti d’asta e può essere applicata
sul Prezzo d’Aggiudicazione. Al fine di armonizzare le procedure fiscali tra i Paesi
dell’Unione Europea, con decorrenza dal 1° gennaio 2001 sono state introdotte in Italia
nuove regole con l’estensione alle Case d’Asta del regime del margine. L’art. 45 della
legge 342 del 21 novembre 2000 prevede l’applicazione di tale regime alle vendite
concluse in esecuzione ai contratti di commissione definiti con: (a) soggetti privati; (b)
soggetti passivi d’imposta che hanno assoggettato l’operazione al regime del margine;
(c) soggetti che non hanno potuto detrarre l’imposta ai sensi degli art. 19, 19-bis, e 19-
bis2 del DPR. 633/72 (che hanno venduto il lotto in esenzione ex art. 10, 27-quinquies);
(d) soggetti che beneficiano del regime di franchigia previsto per le piccole imprese
nello Stato di appartenenza. In forza della speciale normativa, nei casi sopracitati
eventuale imposta IVA, ovvero una somma sostitutiva di IVA, se applicabile, viene
applicata da Lucas. Un Lotto in temporanea importazione doganale è soggetto ad IVA
(attualmente pari ad una percentuale del 10%) sul Prezzo d’aggiudicazione e sul diritto
di seguito, dove applicabile per i residenti in Italia.


2.6 DIRITTO DI SEGUITO.
Oltre al Prezzo, ai Diritti d’Asta e alle altre Spese, l’Acquirente si impegna a pagare a
Lucas, qualora dovuto, il “diritto di seguito” ex artt. 144 e ss. della Legge 22 aprile
1941, n. 633 e successive modificazioni e integrazioni che spetterebbe al Venditore
pagare in base all’art. 152, comma 1, Legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive
modificazioni e integrazioni. Il “diritto di seguito” sarà corrisposto dall’Acquirente in
accordo con l’art. 7 e sarà versato alla (S.I.A.E.) da Lucas nella percentuale sotto
indicata per un importo totale comunque non superiore a euro 12.500,00. Il “diritto di
seguito” è dovuto solo se il prezzo della vendita non è inferiore a euro 3.000,00. Esso è
così determinato:
4% per la parte del prezzo di vendita compresa tra euro 0 e euro 50.000,00; -3% per la
parte del prezzo di vendita compresa tra euro 50.000,01 e euro 200.000,00;
1% per la parte del prezzo di vendita compresa tra euro 200.000,01 e euro 350.000,00;
0,5% per la parte del prezzo di vendita compresa tra euro 350.000,01 e euro 500.000,00;
0,25% per la parte del prezzo di vendita superiore a euro 500.000,00


2.7 CATALOGO
Il catalogo d’asta è pubblicato ufficialmente nel sito della Lucas molti giorni prima
dell’asta. Esso è stampato in varie copie cartacee presenti in sede e in esposizione.
Contiene le Didascalie (vedi 2.3) e le foto di ciascun Lotto. Le foto in catalogo hanno
esclusivamente funzione illustrativa e costituiscono il riferimento ufficiale del Lotto.
Ogni interessato può chiedere foto suppletive e informazioni aggiuntive. In caso di non
corrispondenza tra Didascalia e foto, l’Acquirente deve chiedere spiegazioni alla Lucas
prima di formulare l’offerta. La Lucas nel caso in cui si verifichi la difformità
sopraccitata, appena questa è riscontrata o resa nota, provvede, nel più stretto tempo
possibile a correggere il catalogo online; nel caso di impossibilità o in qualsiasi altro
caso d’impossibilità nel procedere alla correzione, sarà il battitore a chiarire la difformità
di catalogazione del Lotto. Non si accetta alcun reclamo o contestazione dopo
l’aggiudicazione di un Lotto che presentava la non corrispondenza tra foto e Didascalia,
sia se è stata questa riscontrata e dichiarata per iscritto o verbalmente, sia che essa si sia
palesata dopo l’aggiudicazione in quanto la foto determina esattamente il Lotto posto in
asta.


2.8 ESPOSIZIONE.
La Lucas per le aste tradizionali organizza l’esposizione dei lotti offerti in vendita con
vari giorni di anticipo rispetto la data dell’asta. Tale esposizione permette al potenziale
Acquirente di constatare la natura, la qualità, l’epoca, lo stato di conservazione dei beni
presenti nel catalogo della vendita all’asta. Ogni potenziale Acquirente è tenuto ad
esaminare preventivamente lo stato di ciascun lotto, facendosi coadiuvare dagli esperti o
dai responsabili presenti in sala, oppure da esperto e/o consulente di sua fiducia. L’
Acquirente con la partecipazione all’asta dichiara di aver assolto ogni accertamento a sua
garanzia o di aver coscientemente deciso di non avvalersene accentando di fatto, privo di
ogni dubbio, in tutto e per tutto, ogni dato espresso in ciascuna Didascalia del catalogo e
le Condizioni di Vendita Generale comprese le variazioni e le integrazioni che Didascalia
e Condizioni Generali di Vendita possono subire, rinunciando di fatto ad ogni
contestazione dopo l’aggiudicazione del Lotto. Le descrizioni di ciascuna Didascalia, in
caso di necessità e in via eccezionale, possono subire variazione e/o integrazioni orali da
parte del banditore, rendendo ufficiale, ergo accettata, la versione scritta
modificata/integrata in lingua italiana, dal battitore qualche istante prima che l’oggetto sia
offerto in asta. L’Acquirente che formula una offerta scritta oppure online aderendo a
questa formula d’offerta accetta altresì la possibilità di non poter udire le
variazioni/integrazioni fatte dal battitore confermando preventivamente la sua offerta
“sempre e comunque”.


2.9 CONDITION REPORT.
Sono le foto e le informazioni aggiuntive che il potenziale Acquirente può richiedere.
Esse riporteranno una descrizione dello stato di conservazione del bene secondo
insindacabile giudizio della Lucas o di chi incaricato dalla Lucas. Il Condition Report,
seppur fornito con la massima attenzione e cura, non rappresenta che l’opinione della
Lucas in merito. Il Condition Report non sostituiscono in nessun modo la visione diretta
del potenziale Acquirente. Tutte le informazioni che il Condition Report riporta, sono
intese come espressione soggettiva della Lucas, e non costituiscono né elemento di
dichiarazione o garanzia. In nessun modo e per nessuna ragione il Condition Report può
essere materia di Contestazione, se non in caso comprovato di dolo o colpa grave.


2.10 BENI ANTICHI, VECCHI, USATI.
Tutti beni antichi, vecchi e usati devono considerarsi, in quanto tali, aventi mancanze,
restauri e/o difetti.


2.11 BENI MECCANICI, IDRAULICI, ELETTRICI.
Tutti i beni meccanici, idraulici, elettrici, apparati d’illuminazione o quant’altro
funzionanti o meno con la corrente elettrica sono da considerarsi solamente sulla base del
loro valore artistico e decorativo e non funzionanti. Pertanto prima di qualsiasi utilizzo e
prova, dopo il ritiro del bene, essi vanno fatti visionare da tecnici abilitati alla
professione (elettricisti, idraulici, meccanici, autoriparatori, moto riparatori, tecnici
specializzati ecc. ecc.), i quali rilasceranno il nulla osta all’utilizzo e/o messa in prova del
bene. Il cliente aggiudicatario esonera la Lucas da qualsiasi responsabilità sia di
funzionamento, fattibilità di riparazione e del loro utilizzo.


2.12 VINO E ALCOLICI, BEVANDE.
Tutte le bottiglie, o altri contenitori, di vino, alcolici, bevande e simili poste in asta, sono
all’apparenza perfettamente sigillate nelle loro confezioni originali, la Lucas non è in
alcun modo responsabile della natura del contenuto né del suo stato conservativo quindi
della qualità o possibilità di consumazione.


2.13 AUTOVETTURE, MOTOCICLETTE, BICICLETTE.
Tutte le autovetture, biciclette e motociclette, I mezzi di locomozione meccanica in
generale funzionanti con qualsiasi tipo di alimentazione sono da ritenersi come
specificato nei punti 2.10 e 2.11.

2.14 OROLOGI
Le descrizioni degli orologi in catalogo, siano essi da tasca, da polso, domestici o di altra
natura, anche relativamente allo stato di conservazione e ad eventuali restauri, vengono
fornite a titolo di orientamento per i potenziali Acquirenti, ma non possono in nessun
modo essere ritenute esaustive. Anche il condition report, che Lucas invierà su richiesta
del potenziale Acquirente, non riveste carattere di totale completezza e potrebbe non
segnalare difetti o restauri. Tali condition report sono prodotti dai nostri esperti dopo
analisi al vero dei pezzi, ma su base soggettiva e non costituiscono ad alcun titolo
elemento di dichiarazione o garanzia che possano sostituire l'esame diretto da parte degli
interessati all'acquisto. Tutti gli orologi dovranno quindi essere preliminarmente
esaminati in modo adeguato dal potenziale Acquirente per poterne completamente
accertare lo stato, sia estetico che meccanico e funzionale. I lotti sono venduti nello stato
di fatto e la mancata indicazione di un difetto o di un restauro non implica che tale difetto
o restauro non possano sussistere. Gli orologi, in quanto beni di natura meccanica e di
uso, sono per loro stessa natura oggetti utilizzati e manutenuti, e, se necessario, riparati,
nel corso della loro esistenza: essi vengono analizzati dagli esperti di Lucas in fase di
preparazione dell'asta, ma la Casa d'Aste non assume alcuna garanzia circa il loro stato di
funzionamento, la presenza di parti non originali o di restauri. Nel caso di orologi da
polso dichiarati dal Produttore come impermeabili, il loro esame ne ha richiesto
l'apertura: Lucas suggerisce pertanto che l'Acquirente, prima di utilizzarli in condizioni
di presenza d'acqua, li porti a un Centro Assistenza qualificato per la verifica della loro
tenuta. Nel caso di presenza di movimenti al quarzo non vengono date informazioni sullo
stato di funzionamento se la batteria interna, al momento della verifica da parte degli
esperti, risultasse scarica.
I documenti relativi agli orologi, se non specificato diversamente, non sono presenti. I
cinturini ed i bracciali, se non specificato diversamente, sono da ritenersi non originali. I
cinturini, le custodie o le casse o altra parte degli involucri in materiale organico,
eventualmente presenti, sono mostrati montati in fase di prevendita a puro scopo di
presentazione: i potenziali Acquirenti sono consapevoli che l'importazione in Paesi
stranieri di materiali provenienti da specie in pericolo di estinzione, quali, a titolo di puro
esempio, tartaruga ed avorio, è soggetta alla normativa internazionale CITES. E' quindi
indispensabile che il potenziale Acquirente provveda ad informarsi adeguatamente, in
fase preliminare, relativamente a tali restrizioni, se intende partecipare all'asta per un
lotto che contenga, anche solo in parte, materiali di questa tipologia. Le indicazioni
relative al peso, se inserite in catalogo o presenti nel condition report, sono da intendersi
al lordo di eventuali movimenti, vetri, bracciali, cinturini e puramente indicative, così
come le misure delle casse e l'effettiva natura e le carature di eventuali pietre preziose o
altri materiali di pregio presenti. Lucas ricorda che l’importazione di orologi Corum,
Franck Muller, Piaget, Tudor e Rolex negli USA è soggetta a severe restrizioni ed invita i
potenziali Acquirenti interessati a tale tipo di operazione ad informarsi preliminarmente
in merito, in quanto Lucas consegna i lotti aggiudicati esclusivamente sul territorio
italiano e non è in alcun modo responsabile di problematiche derivanti da eventuali
difficoltà che dovessero insorgere relativamente all’esportazione dei lotti.


3. L’ASTA


3.1 L’asta è regolata dalle Condizioni Generali di Vendita e dalle Condizioni Generali di
Mandato. Le Condizioni Generali di Vendita possono essere modificate mediante un
avviso affisso nella sala d’asta o tramite un annuncio fatto dal banditore d’asta prima
dell’inizio dell’asta.
3.2 Per ogni elemento e momento dell’asta la Lucas unitamente ai suoi collaboratori,
dipendenti e consulenti si conforma al rispetto della legge e nella salvaguardia dei diritti
di tutte le parti, nonché assicura l’applicazione dei massimi standard professionali.
Pertanto, salvo il caso di dolo o colpa grave, comprovati, né Lucas, né suoi
amministratori, dipendenti, collaboratori o consulenti saranno responsabili per gli atti
svolti od omissioni relativi alla preparazione o alla conduzione dell'asta o per qualsiasi
questione relativa alla vendita del bene.
3.3 La Lucas e il battitore a loro completa discrezione hanno diritto di rifiutare chiunque dal
partecipare all’asta. In particolare la Lucas può rifiutare la partecipazione all’asta di
potenziali acquirenti che in precedenza non abbiano puntualmente adempiuto
obbligazioni, anche a titolo risarcitorio, nei confronti della Lucas. Inoltre possono essere
rifiutate all’asta tutte le persone fisiche e giuridiche che non godono dei requisiti morali
ritenuti indispensabili. Durante la sessione d’asta in caso di comportamenti,
atteggiamenti, vestiario e condizioni psicofisiche non ritenute idonee per il regolare
decorso, decoro e/o incolumità dell’asta e delle persone presenti, la Lucas e/o il battitore
dopo tre richiami pubblici, può sospendere la seduta d’asta, chiedere il bonario
allontanamento della persona o delle persone non ritenute idonee a presenziare all’asta.
Nel caso di mancata osservanza all’invito è facoltà della Lucas chiedere l’intervento
delle Forze dell’Ordine, con la possibilità di denuncia e richiesta di danni per la
sospensione/annullamento della sessione d’asta.
3.4 Per la partecipazione all’asta, a discrezione della Lucas, è possibile sia fatta richiesta nei
confronti di un potenziale acquirente, di produrre l’esibizione di una lettera di referenze
bancarie oppure al deposito di una somma a garanzia dell’esatto adempimento delle
obbligazioni previste con le Condizioni Generali di Vendita vigenti per l’asta. Tale
somma in caso di mancata aggiudicazione verrà restituita dopo l’asta.
3.5 La velocità dell’asta può variare, il ritmo della presentazione è dettato da insindacabile
decisione della Lucas e del battitore.
3.6 Nell’ipotesi in cui il Venditore sia un professionista e l’Acquirente sia un consumatore ai
sensi dell’art. 3 del Codice del Consumo, le vendite concluse mediante offerte scritte,
telefoniche o offerte online costituiscono contratti a distanza ai sensi e per gli effetti
degli artt. 45 e ss. del Codice del Consumo e dal Decreto Legislativo 9 aprile 2003, n.70,
contenente la disciplina del commercio elettronico.
3.7 Il banditore conduce l’asta partendo dall’offerta che considera adeguata, in funzione del
valore del lotto e delle offerte concorrenti. Il banditore può aprire le offerte su ogni lotto
formulando un’offerta nell’interesse del Venditore. Il banditore può inoltre fare offerte
nell’interesse del Venditore, fino all’ammontare della Riserva, formulando offerte
consecutive o in risposta ad altre offerte.
3.8 Il colpo di martello del banditore determina l’accettazione dell’offerta più alta. A parità
di offerta ha precedenza nell’aggiudicazione l‘offerta in sala, poi quella telefonica, poi
quella scritta su modulo cartaceo, poi l’offerta scritta espressa online, infine l’offerta
online (live auction, partecipazione dal vivo online). Al colpo di martello del banditore
si determina la conclusione del contratto di vendita tra il Venditore e l’Acquirente, il
quale accetta ogni obbligo a suo carico conscio e edotto di tutte, nulla escluso,
Condizioni Generali di Vendita, delle varianti e/o integrazioni dichiarate.
3.9 Il banditore può, a sua assoluta discrezione e in un momento qualsiasi dell’asta, ritirare
un lotto dall’asta; riformulare un’offerta di vendita per un lotto, qualora abbia motivi per
ritenere che ci sia un errore o una disputa; e/o adottare qualsiasi provvedimento che
ritenga adatto alle circostanze, come abbinare o separare i lotti o cambiarne l’ordine di
vendita. In caso di contestazione per l’aggiudicazione di un lotto, ad insindacabile
giudizio del banditore, il lotto stesso potrà essere ritirato dall’asta oppure rimesso in
vendita all’asta nella stessa seduta. In questa seconda ipotesi le offerte riferite al lotto,
espresse in precedenza sono tutte annullate, l’asta riparte come se l’oggetto non fosse
mai stato messo all’incanto. Verranno riammesse e ritenute valide le offerte espresse per
iscritto con modulo cartaceo, le offerte scritte online solo se nella possibilità di farlo, i
partecipanti al telefono saranno ricontattati, le offerte online, se possibile saranno
riattivate, le persone in sala interessate potranno partecipare liberamente quindi anche se
nel primo tentativo, quello contestato, non avevano partecipato.
3.10 Lucas dichiara che il lotto può essere oggetto di dichiarazione di interesse culturale
da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ai sensi dell’art. 13
del Codice Urbani. In tal caso o nel caso in cui in relazione al lotto sia stato avviato il
procedimento di dichiarazione di interesse culturale ai sensi dell’art. 14 del Codice
Urbani, Lucas ne darà comunicazione prima della vendita. Nel caso in cui il lotto sia
stato oggetto di dichiarazione di interesse culturale il Venditore provvederà a denunciare
la vendita al Ministero competente ex art. 59 Codice Urbani. La vendita sarà
sospensivamente condizionata al mancato esercizio da parte del Ministero competente
del diritto di prelazione nel termine di sessanta (60) giorni dalla data di ricezione della
denuncia, ovvero nel termine maggiore di centottanta (180) giorni di cui all’art. 61,
comma 2, del Codice Urbani. In pendenza del termine per l’esercizio della prelazione il
lotto non potrà essere consegnato all’ Acquirente in base a quanto stabilito dall’art. 61
del Codice Urbani.


4. INFORMAZIONI IMPORTANTI PER CHI DESIDERA FARE
UN’OFFERTA.


4.1 In nessun caso verranno accettate offerte “al meglio” o “salvo visione”.
4.2 Le offerte possono essere presentate personalmente in sala durante l’asta, mediante
un’offerta scritta prima dell’asta, per telefono oppure via internet, se la possibilità è
contemplata. Prima dell’asta ogni partecipante deve farsi riconoscere perfettamente
inviando Documento di Identità e Codice Fiscale se privato cittadino, oppure
intestazione completa della Ditta, nonché Documento d’Identità del Titolare o
dell’Amministratore Delegato.
4.3 L’incremento delle offerte è generalmente del dieci per cento (10%) rispetto a quella
precedente.
4.4 Chiunque faccia un’offerta ad un’asta sarà considerato parte direttamente interessata
all’acquisto, salvo accordo scritto fra il partecipante all’asta e Finarte in base al quale il
partecipante dichiara di agire in nome e per conto di un terzo che sia da Lucas accettato.
4.5 Le offerte sono accettate e considerate nell’ordine espresso nel punto 3.8, in caso di
offerte dello stesso importo espresse con la medesima modalità, è ritenuta vincente la
prima giunta.


5. OFFERTA
5.1 Offerta in sala. Per partecipare all’asta in sala è obbligatorio di munirsi anticipatamente
di paletta numerata, la quale viene consegnata al banco previa identificazione della
persona interessata a partecipare all’asta. L’offerta per aggiudicarsi il lotto è espressa
mediante alzata della paletta numerata. E’ possibile effettuare l’iscrizione all’asta anche
nei giorni d’esposizione che precedono l’asta. Lo smarrimento della paletta numerata
dovrà essere immediatamente comunicato in sala al battitore e al personale della Lucas.
La Lucas provvederà nei tempi più brevi possibili alla nuova assegnazione della paletta,
senza alcuna responsabilità se questa operazione potrà vietare al potenziale Acquirente
di partecipare all’asta, se questa, nel frattempo, dovesse continuare. È possibile
partecipare all’asta in qualità di rappresentante di una terza persona. Il rappresentante, in
occasione della registrazione all’asta dovrà esibire una delega sottoscritta dal
rappresentato con allegati copia del documento di identità e del codice fiscale del
rappresentato e del rappresentante; nell’ipotesi in cui il rappresentato sia una società, la
delega dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante o da un procuratore dotato di
potere di firma, la cui carta di identità e codice fiscale dovranno essere allegati alla
procura. In ogni caso, si riserva la facoltà di impedire la partecipazione all’asta al
rappresentante quando la Lucas, a suo insindacabile giudizio, non ritenga dimostrato il
potere di rappresentanza.
5.2 Offerta scritta. È possibile presentare offerte scritte mediante la compilazione del
“Scheda d’offerta” per offerte scritte e partecipazioni telefoniche. Suddetta scheda si può
richiedere via email oppure scaricarla direttamente dal sito della Lucas. Per ragioni
organizzative essa va rispedita via email, o comunque fatta giungere, debitamente
compilata e firmata assieme alla copia del Documento d’Identità entro il giorno
antecedente l’asta. Va fatto presente che le offerte devono essere sempre arrotondate alla
decina, al centinai o al migliaio, nel caso di offerte con unità, decine di euro, non
consoni ai rialzi matematici del 10% o del battitore; in questo caso, la Lucas, a suo
insindacabile giudizio, potrà provvedere, o meno a seconda dei casi, all’arrotondamento
per difetto (esempio: offerta di 127 euro verrà considerata pari a euro 120, oppure 830
euro diverranno 800). Lucas non garantisce che darà esecuzione alle offerte indicate
nella scheda per qualsiasi problema o dimenticanza dovesse verificarsi, tranne per i casi,
dimostrati di dolo o colpa grave. È precauzione dell’offerente chiedere verifica
dell’avvenuta registrazione della sua offerta. Inoltre Lucas scarterà le offerte che non
siano ritenute serie o non idonee in base alle stime. L’importo indicato nella scheda, dal
potenziale Acquirente, per ciascun lotto, è inteso come importo massimo, diritti d’asta
esclusi. Non sono considerate valide le offerte prive di importo. Si fa notare che il
potenziale Acquirente che compila e fa pervenire il modulo è l’unico responsabile di
eventuali errori compiuti nella compilazione della scheda. Prima di inviare la scheda il
potenziale acquirente è tenuto a verificare che la descrizione del lotto corrisponda al
bene che si intende acquistare e che esso corrisponda alla foto. Inoltre è di particolare
importanza che il potenziale Acquirente verifichi che vi sia corrispondenza tra numero
di catalogo d’asta dell’opera e descrizione del lotto che indica nel modulo. In caso di
discrepanza tra numero di lotto e la discrezione, Lucas provvede a considerare come
effettiva l’offerta indicata nel numero di riferimento al catalogo, in quanto la descrizione
non sempre identifica esattamente un solo bene. Ai sensi dell’articolo 59, comma 1,
lettera m) del Codice del Consumo, qualora il contratto di vendita all’asta sia concluso
con un Acquirente che abbia formulato un’offerta scritta e possa essere qualificato come
consumatore in base all’art. 3, comma 1, lett. a) del Codice del Consumo, l’Acquirente
non disporrà del diritto di recesso, in quanto il metodo di vendita utilizzato è un’asta
pubblica, come definita dall’art. 45, comma 1 lettera o) del Codice del Consumo.
5.3 Offerta telefonica. È possibile presentare la richiesta di partecipazione per offerte
telefoniche, mediante la compilazione del “Scheda d’offerta” per offerte scritte e
partecipazioni telefoniche. Suddetta scheda si può richiedere via email oppure scaricarla
direttamente dal sito della Lucas. Per ragioni organizzative essa va rispedita via email, o
comunque fatta giungere, debitamente compilata e firmata assieme alla copia del
Documento d’Identità entro il giorno antecedente l’asta. A seguito della ricezione della
scheda debitamente e correttamente compilata, Lucas provvederà a contattare il
potenziale acquirente al numero di telefono indicato prima che il lotto, per il quale il
potenziale Acquirente intende formulare offerte telefoniche, sia offerto in vendita
all’asta. Lucas non assicura, né ha alcuna responsabilità, se il contatto telefonico non
avrà luogo per ogni motivo dovesse esserci, tranne per i casi, dimostrati, di dolo o colpa
grave. In caso di mancato collegamento telefonico Lucas ritiene la stima minima
espressa in catalogo sia accettata come offerta predeterminata e sottoscritta con la firma
e l’invio della richiesta di partecipazione all’asta per mezzo del telefono. Ai sensi
dell’articolo 59, comma 1, lettera m) del Codice del Consumo, qualora il contratto di
vendita all’asta sia concluso con un Acquirente che abbia formulato un’offerta per
telefono e possa essere qualificato come consumatore in base all’art. 3, comma 1, lett. a)
del Codice del Consumo, l’Acquirente non disporrà del diritto di recesso, in quanto il
metodo di vendita utilizzato è un’asta pubblica, come definita dall’art. 45, comma 1
lettera o) del Codice del Consumo.
5.4 Offerte online. Previa iscrizione è possibile, quando previsto, partecipare all’asta online
ovvero dal PC, smartphone o qualsiasi altro apparecchio in grado di farlo, nei siti gestiti
da terzi specializzati in aste online. La partecipazione online prevede sia l’offerta scritta,
che sarà intesa come offerta massima, sia la possibilità di offrire durante la presentazione
in asta del lotto al quale il potenziale cliente è interessato. La persona interessata prima
di partecipare all’asta deve informarsi circa l’aggravio di diritti d’asta che egli dovrà
corrispondere. Questi diritti sono esclusivamente stabiliti e unicamente a favore dei siti
specializzati, essi variano a seconda di ognuno di essi. Il potenziale cliente è monitorato
da questi siti, la sua serietà post asta e prontezza di pagamento in caso di aggiudicazione,
sono motivo di giudizio, condiviso da tutte le case d’asta aderenti, nel sito. Pertanto
comportamenti poco virtuosi pregiudicano la possibilità futura ad essere abilitato, di
volta in volta, su insindacabile giudizio della casa d’ aste, a partecipare a tutte le aste
gestite dal sito medesimo. Ai sensi dell’articolo 59, comma 1, lettera m) del Codice del
Consumo, qualora il contratto di vendita all’asta sia concluso con un Acquirente che
abbia formulato un’offerta per telefono e possa essere qualificato come consumatore in
base all’art. 3, comma 1, lett. a) del Codice del Consumo, l’Acquirente non disporrà del
diritto di recesso, in quanto il metodo di vendita utilizzato è un’asta pubblica, come
definita dall’art. 45, comma 1 lettera o) del Codice del Consumo.


6. PAGAMENTO DEL LOTTO AGGIUDICATO


6.1 In caso di aggiudicazione del lotto, l’Acquirente dovrà corrispondere a Lucas Prezzo di
aggiudicazione del lotto, oltre ai Diritti d’Asta pari al 25%, o come specificato in
catalogo. Il costo del lotto (aggiudicazione sommato ai diritti d’asta) è da intendersi IVA
inclusa, calcolata sui diritti, se dovuta. Al costo del lotto, inoltre, il cliente deve assolvere
il pagamento delle Spese e di qualsiasi altro importo eventualmente dovuto all’
aggiudicazione del lotto (Ammontare Dovuto). L’Acquirente è obbligato a versare
l’Ammontare Dovuto entro e non oltre dieci giorni dalla data di aggiudicazione. Ciascun
lotto può essere pagato a mezzo assegno circolare, carta di credito (se convenzionata),
carta di debito (bancomat), bonifico bancario e contanti, nel rispetto dei limiti indicati
dalla legge vigente. Non sono ammessi pagamenti per compensazione. La Lucas si
riserva la facoltà di controllare la provenienza dei pagamenti ricevuti e non accetta
pagamenti provenienti da persone differenti dall’Acquirente espresso nel documento di
vendita. Ai sensi del D.Lgs 231/07 e successive modifiche ed integrazioni e nel pieno
rispetto delle disposizioni del D.Lgs 196/2003 (Codice della Privacy) nonché del
Regolamento UE 2016/679, la Lucas richiederà a tutti i Clienti i dati necessari ai fini
dell'adempimento degli obblighi di adeguata verifica del Cliente e del titolare effettivo.
6.2. Mancato pagamento. In caso di mancato o ritardato pagamento da parte
dell’Acquirente, in tutto o in parte, dell’Ammontare Dovuto nei termini stabiliti la Lucas
ha facoltà di chiedere l’adempimento. In seguito al perdurare della mancata osservanza
dei termini di pagamento previsti e sottoscritti dall’Acquirente con la sua partecipazione
all’asta, a insindacabile giudizio della Lucas, è data facoltà di risolvere la vendita ex art.
1456 c.c., fornendo comunicazione scritta all’Acquirente. Tale Acquirente sarà
debitamente annotato tra i clienti indesiderati della Lucas e sarà pregiudicata ogni futura
partecipazione a future sedute d’asta. Inoltre la Lucas si riserva di procedere per vie
legali per ottenere il quanto dovuto con l’aggiunta, a carico dell’Acquirente, di tutte le
spese che la Lucas deve sostenere per ottenere l’Ammontare Dovuto o del danno
economico arrecato, ovvero al pagamento dei diritti d’asta e dei diritti dovuti dal
Venditore a semplice titolo risarcitorio e senza alcun diritto sul bene.


7. TRASFERIMENTO DI PROPRIETA’


7.1 Il trasferimento della proprietà del bene aggiudicato avviene solo al momento del totale
pagamento, da parte dell’Acquirente dell’Ammontare Dovuto. Un pagamento parziale o
arrotondato non produce in nessun caso il trasferimento di proprietà. Nell’ipotesi di
morte, interdizione, inabilitazione, estinzione/cessazione, per qualsiasi motivo,
dell’Acquirente, debitamente comunicata a Lucas, quest’ultima acconsentirà a
considerare la proprietà del lotto secondo le modalità stabilite dall’autorità competenti.


8. CONSEGNA DEL LOTTO


8.1 Il lotto sarà consegnato da Lucas all’Acquirente solo a seguito dal comprovato intero
pagamento dell’Ammontare Dovuto. Lucas non assume alcun impegno inerente
all’imballaggio e alla spedizione del lotto oggetto di aggiudicazione. Ogni bene
dev’essere ritirato dall’Acquirente a Milano presso la sede di Lucas in via Nino Bixio
n.32, entro sette giorni successivi al giorno dell’avvenuto pagamento dell’Ammontare
Dovuto. Qualora l’Acquirente non provveda al tempestivo ritiro del lotto saldato entro
15 giorni dall’avvenuto pagamento la Lucas, senza preavviso, quindi accettato con la
partecipazione all’asta essendo parte delle condizioni di vendita, avrà facoltà di imporre
all’Acquirente le spese di magazzinaggio pari a 10 euro al giorno per gli oggetti, 20 euro
per dipinti di normali dimensioni e stampe incorniciate, piccoli mobili e statue, 30 euro
per dipinti di grandi dimensioni (uguali o superiori con cornice a 1,00 x 1,50 metri per
lato) e mobili. Tale cifra riferita alle spese di magazzinaggio andrà a formare il nuovo
Ammontare Dovuto, quindi in caso di mancato pagamento totale del nuovo Ammontare
Dovuto, l’Acquirente non ha diritto al ritiro del lotto ne ha alcun diritto di proprietà. In
caso di perdurare del deposito del lotto presso i nostri magazzini, ovvero quando la cifra
dovuta al magazzinaggio è pari o superiore all’Ammontare Dovuto (somma di
Aggiudicazione e diritti d’asta), dopo un richiamo ufficiale espresso per iscritto
(Raccomandata A/R o PEC) la Lucas si riserva il diritto di procedere o all’eliminazione
del lotto o ritenere il bene come proprio acquisendo per compensazione del dovuto,
previa emissione di fattura di servizio magazzinaggio e corrispondente fattura
d’acquisto. L’acquirente riconosce ed accetta che nell’ipotesi di eliminazione o
acquisizione del lotto, non avrà titolo per promuovere alcun tipo di azione o reclamo,
innanzi a qualsiasi autorità, nei confronti della Lucas, la quale è pertanto sollevata da
qualsiasi responsabilità. 8.2 Nel caso in cui l'Acquirente incarichi un terzo di ritirare il lotto, quest'ultimo dovrà
essere munito di delega scritta rilasciata dall'Acquirente. Nell’ipotesi di morte,
interdizione, inabilitazione, estinzione/cessazione, per qualsiasi motivo, dell’acquirente,
debitamente comunicata a Lucas, quest’ultima acconsentirà a riconsegnare il lotto previo
accordo di tutti gli aventi causa dell’Acquirente ovvero secondo le modalità stabilite
dall’autorità giudiziaria.


9. PASSAGGIO DEL RISCHIO RELATIVO AL LOTTO


9.1 Un lotto acquistato è interamente a rischio dell’Acquirente a partire dalla data più
antecedente fra quelle in cui l’Acquirente:(1) prende in consegna il lotto acquistato o (2)
paga l’Ammontare dovuto per il lotto; qualora nessuna di queste ipotesi si realizzi, il
passaggio del rischio avverrà in ogni caso dalla data in cui è decorso il termine di dieci
(10) giorni dalla avvenuta aggiudicazione del lotto.

9.2 Risarcimento. L’Acquirente sarà risarcito per qualsiasi perdita o danno del lotto che si
verifichi dopo la vendita ma prima del trasferimento del rischio, detto risarcimento, per
la perdita o il danno del lotto, non potrà superare per nessuna ragione l’Ammontare
Dovuto dall’Acquirente alla Lucas, ovvero sarà l’esatta e sola somma
dell’Aggiudicazione e dei diritti d’asta pagati dall’Acquirente. Salvo il caso di dolo o
colpa grave, in nessun caso la Lucas si assume la responsabilità per la perdita o danni di
cornici/vetro che contengono o coprono stampe, dipinti, altresì le chiavi di mobili, parti
di cornici o mobili non fissati alla loro sede originali o altre opere con parti mobili,
staccabili o facilmente danneggiabili, salvo nel caso in cui la cornice sia il lotto posto in
asta.


9.3 interventi sui beni e responsabilità. In nessun caso Lucas è responsabile per la perdita o
il danneggiamento di un lotto: (1) verificatisi a seguito di un qualsiasi intervento
(compresi interventi di restauro, interventi sulle cornici e interventi di pulitura) da parte
di esperti indipendenti o dalle maestranze Lucas incaricati con il consenso del Venditore
o dall’Acquirente del lotto.
9.4 Avvenimenti e responsabilità danni. La Lucas non è in nessun modo responsabile dei
danni derivati, direttamente o in direttamente , da:(1) cambiamenti di umidità o
temperatura ivi compresi i danni da allagamento e incendio, (2) normale usura o
graduale deterioramento derivanti da interventi sul bene, (3) di usura e lievi danni
dovuti al normale maneggiamento per il magazzinaggio e l’esposizione dei lotti,
(4) di tutti i vizi o difetti occulti o non riscontrati (inclusi i tarli e i parassiti del legno),
(5) errori di trattamento; (6) guerra, (7) fissione nucleare, (8) contaminazione
radioattiva, (9) armi chimiche, biochimiche o elettromagnetiche, (10) atti di
terrorismo, (11) vandalismo.


10. OGGETTO RICONOSCIUTO COME CONTRAFAZIONE/FALSO


10.1Falso riconosciuto dalla Lucas. Nel caso in cui, dopo l’aggiudicazione, un lotto risulti
essere riconosciuto dalla Lucas quale contraffazione ovvero un falso, Lucas rimborserà
all’Acquirente che ne abbia fatto richiesta, con la conseguente risoluzione del contratto
di vendita, esclusivamente l’importo derivante dalla somma del Prezzo di
aggiudicazione sommato ai diritti d’asta corrisposti.
10.2 Concetto di falso. Fatto salvo che la presenza di un oggetto falso in asta non pregiudica
l’onorabilità e la professionalità della Lucas e che quindi non è imputabile di nessuna
colpevolezza per il concetto forviante insito nel falso d’arte stesso. Per falso o
contraffazione si intende l’oggetto d’arte o il bene, frutto di imitazione fraudolenta
ovvero di falsificazione intesa con la precisa intenzione di trarre in inganno circa
l’autore, la scuola o area geografica o stilistica di provenienza, autenticità, attribuzione,
origine, fonte, nonché la data, età, periodo, della sua esecuzione.
10.3 Copia d’arte, falso d’autore, non sono considerati come falso. Non è pertanto
considerato falso o contraffazione un’opera dichiarata come “copia d’arte” o “falso
d’autore” perché l’intento non è ingannevole. Pertanto le opere che portato le diciture
“copia” “da”, “d’apres” seguita dal nome dell’autore originale, aggiunta a qualsiasi
altra dicitura in qualsiasi altra lingua che specifica la natura esatta dell’opera, ovvero il
suo essere copia, non comporta in nessun modo alcuna dichiarazione di falso.
10.4 Copia e Copia d’epoca. Trattasi di qualsiasi lotto posto in asta ritenuto un bene d’arte,
antico, vecchio, moderno o contemporaneo, eseguito in data imprecisata copiando un
bene coevo o più antico. La copia e copia d’epoca, anche se non dichiarata in catalogo,
non costituisce falso o contraffazione. Lucas e i suoi incaricati sono nell’ impossibilità di
conoscere il panorama completo delle opere realizzate nell’arco della storia, quindi
conseguentemente delle loro eventuali copie. Essa è da ritenersi come opera copiata o
ispirata all’originale in quanto manca ogni elemento di falsificazione ed intento
ingannevole.
10.5 Condizioni essenziali per il riconoscimento del falso. Il cliente deve mettere in atto
ogni possibilità affinché la Lucas possa esaminare e esprimere il suo giudizio a riguardo
del lotto posto in discussione. Pertanto prima che la Lucas riconosca, eventualmente, la
falsità dell’oggetto, il cliente deve procedere a: (1) riconsegnare a sue spese presso la
sede della Lucas l’opera oggetto di contestazione perfettamente conservata, non alterata
o manomessa, priva di ogni intervento di restauro, ovvero nel medesimo identico stato in
cui è stata consegnata; (2) produrre una perizia scritta, o tradotta da traduttore legale, in
lingua italiana, da un esperto riconosciuto o abilitato. In caso di mancato riconoscimento
di autorevolezza dello scrivente, a suo esclusivo e insindacabile giudizio pena
l’inammissibilità dell’accoglimento del reclamo, la Lucas può richiedere una nuova
perizia espressa da persona in grado di esprimersi in materia per abilitazione o
riconosciuta esperienza. Tale perizia o perizie e qualsiasi altra azione intrapresa dal
cliente per lo studio dell’opera sono da intendersi a suo unico ed esclusivo carico. Nel
tempo intercorso se il bene ha maturato diritti di proprietà, o qualsiasi altro diritto
riconosciuto dalla legge, a favore di terzi, la riconsegna e l’atto di richiesta di risoluzione
del contratto deve essere presentato e sottoscritto congiuntamente anche dai terzi.
10.6 Durata del diritto di risoluzione del contratto di vendita per falso. L’obbligo della
Lucas di rifondere la cifra corrispondente alla somma tra l’Aggiudicazione e i diritti
d’asta corrisposti in caso di riconosciuto falso, è sottoposto alla condizione che, la
richiesta formale nonché tutte le azioni disposte al punto 7.3 siano compiute non più
tardi di cinque (5) anni dalla data dell’asta, nonché l’Acquirente: (1) comunichi alla
Lucas per iscritto, entro novanta(90)giorni dalla data in cui ha avuto una notizia, che
dev’essere pertanto documentata, che lo induca a ritenere che il lotto sia una
contraffazione, i seguenti dati: il numero del lotto, la data dell’asta alla quale il lotto è
stato acquistato e tutta la documentazione richiesta, sottoposta ai vincoli inderogabili e
insindacabili espressi al punto 7.3, riconsegni il lotto, nello stato e nelle condizioni
indicate al punto 7.3 nonché libero da rivendicazioni o da ogni pretesa da parte di terzi
sorta dopo la data della vendita. La Lucas non sarà vincolata dai pareri forniti
dall’Acquirente e si riserva il diritto di richiedere l’ulteriore parere di altri esperti a
proprie spese. Se a conclusione del processo d’esame, svolto nei tempi e nei modi
ritenuti più utili al raggiungimento della verità, da parte della Lucas e degli esperti che
ella riterrà opportuno interpellare, l’oggetto sarà ritenuto inequivocabilmente un falso
frutto di contraffazione, procederà prima alla risoluzione del contratto di vendita all’asta,
tramite lettera scritta recapitata con raccomandata A/R o PEC, poi al rimborso
dell’importo stabilito ovvero la cifra corrispondente, e nulla più, dalla somma
dell’Aggiudicazione e dei diritti d’asta corrisposti.
10.7 Mancato rimborso. La Lucas non procederà ad alcun rimborso nel caso che ritenga la
contestazione del tutto priva di significato o espressa senza l’osservazione puntuale delle
condizioni chiaramente espresse ai punti 11.2, 11.3, 11.4 e 11.5 del presente documento.
La Lucas, inoltre, non ammetterà la procedura di riconoscimento di falso, quindi non
darà luogo alla procedura che porta all’eventuale rimborso nel caso: (1) in cui la la
descrizione in catalogo sia conforme all’opinione generalmente accettata di studiosi ed
esperti alla data della vendita; (2) l’Acquirente imputi come controversa la descrizione,
la datazione e l’attribuzione del lotto; (3) nel caso comprovato in cui la prassi corrente
alla data della pubblicazione del catalogo la contraffazione del lotto poteva essere
accertata soltanto svolgendo analisi generalmente ritenute inadeguate allo scopo o
difficilmente praticabili, oppure il cui costo era irragionevole o che avrebbero
ragionevolmente potuto danneggiare o altrimenti comportare una diminuzione di valore
del lotto. Ai sensi del presente articolo, per contraffazione si intende, esclusivamente,
l’imitazione di un lotto offerto in vendita, non descritto come tale nel catalogo d’asta,
creato a scopo di inganno in quanto a paternità, autenticità, provenienza, attribuzione,
origine, fonte, data, età, periodo, che alla data delle vendita aveva un valore inferiore a
quello che avrebbe avuto se il lotto fosse stato corrispondente alla descrizione del
catalogo d’asta. Non costituisce una contraffazione un lotto che sia stato restaurato o
sottoposto ad opera di modifica di qualsiasi natura quali il restauro, l’eventuale sovra
dipintura omissiva di parti o di tutto l’originale ovvero gli interventi di integrazione
pittorica indipendentemente all’area interessata da questo intervento, né del modo né
dell’intento d’omettere, in quanto inteso come intervento di restauro conservativo
eseguito in data imprecisata e ante asta, considerato, pertanto, parte integrante dell’opera
o della sua storia, comunque non avente alcun riferimento e/o derivazione di alcun tipo
con l’attività della Lucas.


11.ESPORTAZIONE DAL TERRITORIO DELLA REPUBBLICA
ITALIANA. DICHIARAZIONE D’INTERESSE CULTURALE.


11.1 Lucas non si applica in nessun modo al rilascio di qualsiasi documento per
l’esportazione dei lotti, il rilascio dell’Attestato o della Licenza di esportazione è
prerogativa degli uffici di Stato quindi in nessun modo imputabile alla Lucas.
11.2 L’esportazione dal territorio della Repubblica italiana di un lotto è soggetta al rilascio
di un attestato di libera circolazione ovvero di una licenza di esportazione, come previsto
dagli artt. 68ess. del D.Lgs 22 gennaio 2004, n. 42. La presentazione della denuncia
volta ad ottenere il rilascio dell’attestato di libera circolazione e/o della licenza di
esportazione è a carico dell’Acquirente; Lucas consegna i lotti all’Acquirente o a un suo
delegato nella propria sede di Milano in via Nino Bixio n. 32, quindi è a carico di
costoro procedere all’ottenimento dei documenti per l’export previsti dalla legge in base
alle loro esigenze. L’eventuale mancato rilascio o il ritardo nel rilascio dell’attestato di
libera circolazione e/o della licenza di esportazione non può costituire una causa di
risoluzione o di annullamento della vendita, né giustificare il mancato o ritardato
pagamento da parte dell’Acquirente dell’Ammontare Dovuto. Per chiarezza di ruoli e
compiti nonché responsabilità, la Lucas consegna ogni lotto previo il pagamento
dell’Ammontare Dovuto indipendentemente se il lotto sia destinato a restare nel
territorio nazionale o essere esportato, pertanto ogni pratica può essere messa in atto
esclusivamente dopo il passaggio di proprietà e dopo la consegna del lotto
all’Acquirente o chi per esso delegato. Ogni omissione alla procedura di legge per
l’ottenimento dell’attestato o Licenza, dunque, è da ritenersi unicamente e
completamente a carico dell’Acquirente.
11.3 Ciascun lotto o in vendita all’asta può essere, o essere già stato, oggetto di
dichiarazione di interesse culturale da parte del Ministero dei beni e delle attività
culturali e del turismo ai sensi dell’art. 13 del Codice Urbani. Nel caso che il lotto sia
stato giudicato precedentemente all’asta di interesse storico culturale o nel caso in cui in
relazione al lotto sia stato avviato il procedimento di dichiarazione di interesse culturale
ai sensi dell’art.14 del Codice Urbani, la Lucas ne darà comunicazione in catalogo e/o
mediante un annuncio del banditore prima che il lotto sia offerto in vendita. Nel caso in
cui il lotto sia stato oggetto di dichiarazione di interesse culturale precedentemente alla
aggiudicazione, il Venditore provvederà a denunciare la vendita al Ministero competente
ex art. 59 Codice Urbani, pertanto, come stabilito dalla legge vigente, la vendita sarà
sospensivamente condizionata al mancato esercizio da parte del Ministero competente
del diritto di prelazione nel termine di sessanta giorni dalla data di ricezione della
denuncia, ovvero nel termine maggiore di centottanta giorni di cui all’art. 61 comma II
del Codice Urbani. In questo periodo l’opera sarà depositata, senza aggravio di spese per
l’Acquirente, presso la Lucas sino all’esecuzione del diritto di prelazione o la scadenza
dei termini, quindi la decadenza del diritto stesso. Scaduti i termini temporali senza
l’intervento di prelazione all’acquisto da parte dello stato, il lotto dovrà essere pagato e
ritirato da parte dell'acquirente secondo quanto stabilito nei punti 3.1 e 5.1.
11.4 La presenza di un lotto in temporanea importazione doganale e artistica saranno
espressamente indicati in catalogo. Il lotto in temporanea importazione doganale è
soggetto ad IVA (in aliquota di legge) sul valore di aggiudicazione solo per gli acquirenti
residenti nell’U.E. La chiusura della temporanea importazione doganale è carico
dell’Acquirente.


12.SPECIE PROTETTE


12.1 Per i potenziali acquirenti residenti in Paesi extra UE, si comunica che
indipendentemente dall’ottenimento di un attestato o di una licenza di esportazione ex
art. 68 e ss. del Codice Urbani, CITES, tutti i lotti costituiti da o contenenti parti di
piante o animali (es.: ossa di balena, coccodrillo, avorio, corallo, tartaruga), a
prescindere dall’età e dal valore, potrebbero necessitare di una licenza o un certificato
prima dell’esportazione e/o di ulteriori licenze e/o certificati per l’importazione nei
paesi Extra UE. L’ottenimento di una licenza o di un certificato di importazione non
garantisce l’ottenimento di una licenza o di un certificato per l’esportazione e viceversa.
Si consiglia i potenziali acquirenti, extra UE, di controllare le proprie legislazioni circa i
requisiti necessari per le importazioni nel proprio Paese di beni fatti o contenenti specie
protette. Prima di effettuare qualsiasi offerta, è responsabilità dell’Acquirente ottenere
tali licenze/certificati di importazione o esportazione, così come ogni altro documento
richiesto. La Lucas non si applica all’ottenimento di nessuna documentazione per
l’export di lotti interamente o in parte costituiti da animali o piante di specie protette. Il
mancato rilascio della documentazione necessaria non precluse l’obbligo
dell’Acquirente di assolvere totalmente l’Ammontare Dovuto. Per chiarezza di ruoli e
compiti nonché responsabilità, la Lucas consegna ogni lotto previo il pagamento
dell’Ammontare Dovuto indipendentemente se il lotto sia destinato a restare nel
territorio nazionale, UE o essere esportato, pertanto ogni pratica può essere messa in atto
esclusivamente dopo il passaggio di proprietà e dopo la consegna del lotto
all’Acquirente o chi per esso delegato. Ogni omissione alla procedura di legge per
l’ottenimento di tutti documenti necessari all’esportazione, dunque, è da ritenersi
unicamente e completamente a carico dell’Acquirente.


13.GARANZIA LEGALE DI CONFORMITA’


13,1 definizione di “difetto di conformità”, si rimanda a quanto indicato all’art. 129,
comma II, del Codice del Consumo. Sono esclusi dal campo di applicazione della
Garanzia Legale eventuali difetti determinati da fatti accidentali o da responsabilità del
consumatore ovvero da un uso del lotto difforme rispetto alla sua destinazione d'uso.
13.2 Tutti i lotti venduti tramite l’asta dalla Lucas sono coperti dalla garanzia legale di
conformità prevista dagli artt. 128-135 del Codice del Consumo (Garanzia Legale). Tale
Garanzia Legale è riservata al consumatore (vale a dire, ai sensi dell’art. 3, I comma,
lett. a) del Codice del Consumo, ovvero alla persona fisica che agisce per scopi estranei
all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente
svolta).Il Venditore è responsabile nei confronti del consumatore per un difetto di
conformità esistente al momento della consegna del prodotto e che si manifesti entro due
anni da tale consegna. Il difetto di conformità deve essere denunciato al Venditore, pena
la decadenza dalla garanzia, entro e non oltre il termine di due mesi dalla data in cui è
stato scoperto, quindi documentando la scoperta. Salvo prova contraria, si presume che i
difetti di conformità che si manifestano entro i sei mesi dalla consegna del prodotto
esistessero già a tale data, a meno che tale ipotesi sia incompatibile con la natura del
prodotto o con la natura del difetto di conformità. A partire dal settimo mese successivo
alla consegna del lotto, sarà invece onere del consumatore provare che il difetto di
conformità esisteva già al momento della consegna dello stesso. Per poter usufruire della
Garanzia Legale, il consumatore dovrà quindi fornire innanzitutto prova della data
dell’aggiudicazione e della consegna del lotto. E’ opportuno, quindi, che il consumatore,
a fini di tale prova, conservi qualsiasi documentazione idonea a dimostrare
l’aggiudicazione, la data di consegna o ritiro del lotto.
13.3 In caso di difetto di conformità debitamente riscontrato e denunciato nei termini, il
consumatore ha diritto: (1) alla riparazione o sostituzione gratuita del lotto, a sua scelta,
salvo che il rimedio richiesto sia oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso
rispetto all’altro; (2) nel caso cioè in cui la riparazione o la sostituzione siano impossibili
o eccessivamente onerose ovvero la riparazione o la sostituzione non siano state
realizzate entro termini congrui ovvero la riparazione o la sostituzione precedentemente
effettuate abbiano arrecato notevoli inconvenienti al consumatore, esso ha diritto alla
riduzione del Prezzo di aggiudicazione o alla risoluzione del contratto, a sua scelta. Il
rimedio richiesto è eccessivamente oneroso se impone al Venditore spese irragionevoli
in confronto ai rimedi alternativi che possono essere attuati, tenendo conto:(1) del valore
che il bene avrebbe se non vi fosse il difetto di conformità; (2) dell’entità del difetto di
conformità; (3) dell’eventualità che il rimedio alternativo possa essere effettuato senza
notevoli inconvenienti per il consumatore.


14.INTEGRAZIONE DELLE CONDIZIONI GENERALI DI
VENDITA SPECIFICATAMENTE PER LA PARTECIPAZIONE
ONLINE ALL’ASTA.


14.1 Le Condizioni qui espresse e dirette alla partecipazione e alla presentazione di offerte
online si applicano alle aste per le aste di Lucas Milano srl effettuate sia sul suo sito sia
sulle piattaforme dei siti specializzati. Ciascun lotto è offerto in vendita da Lucas, il
contratto di vendita all’asta concluso online mediante il Sito e/o le Piattaforme è un
contratto a distanza disciplinati dal Capo I, Titolo III del Decreto Legislativo 6
settembre2005, n. 206. Queste Condizioni si aggiungono e integrano senza sostituire le
Condizioni Generali di Vendita, le cui definizioni si intendono qui richiamate.
Partecipando all’asta tramite il Sito e/o le Piattaforme, l’offerente accetta di essere
vincolato alle Condizioni Generali di Vendita applicate alla vendita ed a queste ulteriori
Condizioni specifiche.
14.2 Istantaneità ed irrevocabilità dell’offerta online, eccezione al diritto di recesso. Per
essere ammessi all’asta è necessario inviare una copia della propria Carta d’ Identità in
corso di validità, via email o qualsiasi altro mezzo utile. Il mancato riconoscimento del
potenziale Acquirente per mezzo di un documento produrrà il diniego di partecipare
all’asta. Lucas si riserva il diritto di rifiutare o revocare l’ammissione all’asta a sua
esclusiva insindacabile decisione. L’offerente online, partecipando si dichiara edotto che
per motivi tecnici indipendenti dalla Lucas e riferibili alla progettazione o al
funzionamento delle piattaforme online, è possibile che gli incrementi delle offerte in
sala siano leggermente diverse, ovvero arrotondate per eccesso, comunque sia maggiori,
da quelli che egli vedrà comparire sul suo apparecchio e alle quali è legato nel formulare
l’offerta. Il procedimento per effettuare un’offerta tramite il Sito e/o la Piattaforma è
istantaneo; l’offerta è inviata non appena l’offerente clicca il relativo bottone ed è
definitiva cioè avente valore legale. Sottoponendo un’offerta online tramite il Sito e/o la
Piattaforma accettate che l’offerta sia finale e che non sia in alcun modo possibile
modificarla o revocarla. Inoltre, ai sensi dell’articolo 59, comma1, lettera m) del Codice
del Consumo, qualora il contratto di vendita all’asta sia concluso con un offerente che
abbia formulato un’offerta online tramite il Sito e/o la Piattaforma e possa essere
qualificato come consumatore in base all’art. 3, comma 1, lett. a) del Codice del
Consumo, utilizzato l’Acquirente non disporrà del diritto di recesso , in quanto il metodo
di vendita è un’asta pubblica, come definita dall’art. 45, comma 1 lettera o) del Codice
del Consumo. Se l’offerta inviata a Lucas è la più alta, l’Acquirente accetta
irrevocabilmente di pagare l’intero prezzo di acquisto, incluse le commissioni di
acquisto e tutte le tasse applicabili e qualsiasi altro addebito.
14.3 Pagamento e ritiro del lotto. Per il pagamento e il ritiro del lotto, nonché le clausole
per l’ottenimento di qualsiasi tipo di documento che autorizza l’esportazione del lotto,
sono applicate le Condizioni precedentemente scritte in questo documento.
14.4 Responsabilità e limiti dell’offerente online. Coloro che formulano offerte tramite il
Sito e/o la Piattaforma sono responsabili della loro conoscenza di tutte le comunicazioni
e gli annunci effettuati durante l’asta. Tutte le comunicazioni effettuate saranno lette dal
banditore, all'inizio, se del caso, o durante l’asta, prima che il lotto sia offerto in vendita.
Lucas invita coloro che intendono eseguire offerte online tramite il Sito e/o la
Piattaforma si autentichino tramite log-in almeno dieci minuti prima dell'inizio dell'asta
per assicurarsi di ascoltare tutte le comunicazioni effettuate dal banditore all'inizio
dell’asta. Tutte le comunicazioni di modifiche relative all’offerta in vendita del lotto e gli
annunci in sala eseguiti dal banditore sono parte delle presenti Condizioni e delle
Condizioni Generali di Vendita. Lucas non è in alcun modo responsabile della mancata
ricezione delle comunicazioni del banditore da intendersi quali integrazioni alle presenti
Condizioni Generali di Vendita, dovuta a qualsiasi problema tecnico o di linea, in ogni
caso l’offerente online è considerato a conoscenza de suddette comunicazioni. Altresì
Lucas non è mai responsabile del mancato ricevimento dell’offerta online qualora
dovessero verificarsi problemi di linea, problemi tecnici e/o incongruenze di
funzionamento del sito o della piattaforma.


15. FORO E LEGISLAZIONE E DI COMPETENZA


15.1 Il rapporto contrattuale tra Lucas e l’Acquirente è regolato dalla legge italiana. È
fatta salva l’applicazione ai consumatori che non abbiano la loro residenza abituale in
Italia delle disposizioni eventualmente più favorevoli e inderogabili previste dalla legge
del Paese in cui essi hanno la loro residenza abituale. Nel caso di Acquirente
consumatore, per ogni controversia relativa all’applicazione, esecuzione e
interpretazione delle presenti Condizioni Generali di Vendita è competente il foro del
luogo in cui il consumatore risiede o ha eletto domicilio. Ai sensi dell'art.
15.2 exies, comma 3 del Codice del Consumo, Lucas rende edotto l’Acquirente
consumatore che, nel caso in cui egli abbia presentato un reclamo direttamente alla
Lucas, e che non sia stato tuttavia possibile risolvere la controversia, Lucas fornirà le
informazioni in merito all'organismo o agli organismi per la risoluzione extragiudiziale
delle controversie relative agli obblighi derivanti da un contratto concluso in base alle
presenti Condizioni Generali di Vendita (cc.dd. organismi ADR, come indicati agli artt.
141-bis e ss. Codice del Consumo), indicando se vuole avvalersi o negare l’uso di tali
organismi per risolvere la controversia stessa. Fatto salvo in ogni caso il diritto
dell’Acquirente consumatore di adire la via del giudice ordinario competente della
controversia derivante dalle presenti Condizioni Generali di Vendita, qualunque sia
l'esito della procedura di composizione extragiudiziale delle controversie relative ai
rapporti di consumo mediante ricorso alle procedure di cui alla Parte V, Titolo II-bis
Codice del Consumo. 16.5 L’Acquirente che risiede in uno stato membro dell’Unione
Europea diverso dall’Italia, può, inoltre, accedere, per ogni controversia relativa
all’applicazione, esecuzione e interpretazione delle presenti Condizioni Generali di
Vendita, al procedimento europeo istituito per le controversie di modesta entità, dal
Regolamento (CE) n. 861/2007 del Consiglio, dell’11 luglio2007,a condizione che il
valore della controversia non ecceda, gli interessi, i diritti e le spese, Euro 2.000,00.


16. CONSERVAZIONE DEI DATI E TUTELA DELLA PRIVACY.


16.1 I Trattamenti effettuati e base giuridica I dati di natura personale, liberamente forniti
dal Cliente alla società in ragione dell’attività svolta in virtù di apposita
regolamentazione contrattuale saranno trattati in modo lecito, secondo correttezza,
nonché a norma di quanto stabilito dal Regolamento, per la finalità di: - espletamento
del mandato a vendere e/o dell’adesione alla partecipazione alle aste in programma; -
per le finalità previste dalla vigente normativa in materia di antiriciclaggio (D.Lgs.
231/07 e successive modifiche). Il conferimento dei dati sopra indicati è obbligatorio
affinché il Titolare possa espletare l’incarico affidatogli. In caso di rifiuto a fornire i
dati richiesti, il Titolare si troverà nell’impossibilità di eseguire le prestazioni
contrattualmente previste, per fatto e colpa del Cliente interessato. I dati di natura
personale quali l’indirizzo e-mail, forniti facoltativamente dal Cliente alla società in
ragione di apposito consenso rilasciato dallo stesso, saranno trattati in modo l
ecito e secondo correttezza, nonché a norma di quanto stabilito dal Regolamento per
la finalità d’inoltro di informative, aggiornamenti e novità in merito alle nuove aste
e/o eventi futuri. Per tale trattamento la società raccoglierà il consenso con modalità
elettroniche e /o cartacee.
16.2 Possibilità di videoregistrazione. L’immagine, eventualmente, verrà ripresa, mediante
sistema di videoregistrazione e come da informativa regolarmente esposta,
nell’interesse legittimo del Titolare, ovvero allo scopo di tutelare la sicurezza delle
persone e la tutela del patrimonio dell’azienda.
16.3 Strumenti di trattamento e modalità di conservazione dei dati I dati trattati, che
potranno avere natura comune ed identificativa, sono aggiornati, completi, pertinenti
e non eccedenti rispetto alle sopracitate finalità del trattamento. I medesimi dati
saranno trattati, nel rispetto della sicurezza e riservatezza necessari attraverso le
seguenti modalità: raccolta dei dati presso l’interessato, registrazione e conservazione
dei medesimi per gli scopi predeterminati, espliciti e legittimi. Gli stessi dati saranno
trattati sia con strumenti cartacei che con mezzi elettronici ed automatizzati. I dati
personali saranno trattati dal Titolare del trattamento nonché dai dipendenti e
collaboratori autorizzati al trattamento medesimo. I dati potranno essere comunicati,
oltre che agli enti pubblici destinatari delle comunicazioni/dichiarazioni oggetto del
presente contratto, anche agli organi ispettivi preposti, ove richiesti in seno a fasi di
verifiche e controllo, inerenti alla regolarità degli adempimenti. I medesimi dati,
oggetto della presente informativa, potranno essere comunicati a professionisti e/o
collaboratori del titolare per l’espletamento dell’incarico affidato e per le stesse
finalità. Per contro i dati in discorso non saranno oggetto di diffusione, oltre i limiti
ivi specificati, salvo diversa indicazione dell’interessato, fornita per iscritto. Non è
intenzione del Titolare trasferire i dati oggetto della presente ad un paese terzo o ad
una organizzazione internazionale. Si precisa che anche il backup esterno è eseguito
da società italiana, quindi tenuta anch’essa al rispetto della normativa privacy in
discorso, tramite l’utilizzo di server siti in territorio italiano. Non è presente alcun
processo decisionale automatizzato. Infine, si informa l’interessato che Il Titolare ha
posto in essere una gran varietà di misure di sicurezza per proteggere i dati contro il
rischio di perdita, abuso o alterazione.
16.4 Periodo di conservazione dei dati I dati, oggetto della presente informativa, saranno
conservati: - per 10 anni (dieci anni) dalla conclusione del rapporto contrattuale, per
trattamenti aventi base giuridica contrattuale; 5 anni dalla revoca del consenso per i
trattamenti aventi base consensuale - non oltre le 72 ore, relativamente al trattamento
delle immagini della videosorveglianza.
16.5 L’interessato ha diritto di chiedere al Titolare del trattamento la conferma o meno
della detenzione di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e
la loro comunicazione in forma intelligibile, nonché l’accesso ai dati personali, il
loro possibile aggiornamento o integrazione, la rettifica o la cancellazione degli
stessi, la trasformazione dei medesimi in forma anonima ovvero il blocco di quelli
trattati in violazione della normativa, la limitazione del trattamento che lo riguardano
o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati. Ha altresì il
diritto di ottenere l’indicazione dell’ origine dei dati personali, la loro finalità e le
modalità di trattamento, nonché la logica applicata in caso di trattamento effettuato
con l’ausilio di strumenti elettronici; - potrà inoltre opporsi in tutto o in parte al
trattamento dei dati che lo riguardano ai fini dell’invio di materiale pubblicitario,
vendita diretta o ricerche di mercato o comunicazione commerciale; ha il diritto di
revocare il consenso in qualsiasi momento, senza pregiudizio alcuno per la liceità del
trattamento eseguito in ragione del consenso prestato prima della revoca, nonché il
diritto di proporre reclamo ad una autorità di controllo.


17.DIMENSIONI


Espressione delle dimensioni secondo la prassi internazionale:
Dipinti: altezza x base, cm
Disegni: altezza x base, mm
incisioni: altezza x base, mm
Statue: altezza x base x profondità, cm
Oggetti: altezza x base x profondità più eventualmente il peso, cm
Mobili: altezza x base x profondità, cm


18.GLOSSARIO


I termini usati in catalogo sono espressi secondo i canoni internazionali del mercato
dell’arte ed hanno il seguente esatto significato:
-NOME (O NOMI), O DESIGNAZIONE DI UN ARTISTA, SENZA ALTRE
PRECISAZIONI: si tratta, a nostro parere, di un’opera dell’artista citato.
-ATTRIBUITO A: si tratta, a nostro parere, di un’opera con molta probabilità eseguita
dall’artista citato, senza una sicurezza assoluta sul fatto.
-BOTTEGA/STUDIO (AGGIUNTO IL NOME DELL’ARTISTA): si tratta, a nostro
parere, di un’opera eseguita nella bottega o nello studio dell’artista citato, probabilmente
sotto la sua diretta supervisione.
-CERCHIA DI (AGGIUNTO IL NOME DELL’ARTISTA): si tratta, a nostro parere, di
un’opera eseguita da un ignoto autore durante la vita dell’artista citato e fortemente
influenzata dallo stesso.
- SEGUACE DI (AGGIUNTO IL NOME DELL’ARTISTA): si tratta, a nostro parere, di
un’opera eseguita non necessariamente da un suo allievo, pertanto databile anche ad
un’epoca successiva a quella dell’artista a cui si fa riferimento.
- MANIERA DI (AGGIUNTO IL NOME DELL’ARTISTA): si tratta, a nostro parere, di
un’opera ispirata allo stile dell’artista citato, ma di datazione postuma.
-SCUOLA (AGGIUNTO L’AMBITO GEOGRAFICO):si tratta, a nostro parere, di
un’opera che proviene da un artista anonimo che rappresenta la scuola pittorica del
luogo e dell’epoca indicati.
- DA (AGGIUNTO AL NOME DELL’ARTISTA): si tratta, a nostro parere, di un’opera
copiata dall’originale dell’artista citato.
-PITTORE/ARTISTA (INDICAZIONE REGIONALE O NAZIONALE) AD ESEMPIO
“PITTORE VENETO” O “ARTISTA FRANCESE”: MANIERA DI (AGGIUNTO AL
NOME DELL’ARTISTA): MANIERA DI (AGGIUNTO AL NOME DELL’ARTISTA):
si tratta, a nostro parere, di un’opera di anonimo autore che denota canoni estetici
peculiari della produzione artistica dell’area geografica indicata, ma non riferibile ad
alcun ambito preciso o personalità artistica.
- FIRMATO O SIGLATO/ MARCHIATO/ DATATO/ ISCRIZIONE:
- A FIRMA/RECA FIRMA O SIGLA/ RECA DATA/ RECA ISCRIZIONE: si tratta, a
nostro parere, di un’opera corredata di firma o sigla, data, iscrizione apparentemente di
epoca diversa da quella dell’artista citato, comunque non convincente circa la sua
autografia.
- SECOLO XIV (O ALTRO), INIZIO SECOLO, META’ SECOLO, FINE SECOLO,
PRIMA META’ DEL SECOLO, SECONDA META’ DEL SECOLO, PRIMO QUARTO
DEL SECOLO, SECONDO QUARTO DEL SECOLO, TERZO QUARTO DEL
SECOLO, QUARTO O ULTIMO QUARTO DEL SECOLO. Con una delle presenti
citazioni temporali si indica un parere di datazione, determinato il più precisamente
possibile.
- FIRMATO O SIGLATO/ MARCHIATO/ DATATO/ ISCRIZIONE:
– A FIRMA/RECA FIRMA O SIGLA/ RECA DATA/ RECA ISCRIZIONE: si tratta, a
nostro parere, di un’opera corredata di firma o sigla, data, iscrizione apparentemente di
epoca diversa da quella dell’artista citato, comunque non convincente circa la sua
autografia.